E se fosse una donna elegante, accogliente e curiosa ad aprirvi le porte di casa sua, voi cosa fareste? Probabilmente non vi sentireste in grado di abbattere la timidezza, ma d’altro canto verreste coinvolti dall’istinto di voler esplorare un mondo nuovo e per farlo non vi resta che entrare. L’Osteria del Borro è questo: eleganza allo stato puro, curiosità e un’accoglienza degna del più alto livello del lusso.
La cucina è etica, sostenibile ed autentica, oltre che semplice nel suo essere espressione di magnificenza. Proprio come in una funzione matematica qui si tende all’infinito, al meglio possibile e anche a quello impossibile. Non manca nemmeno una valorizzazione dei prodotti e dei produttori e ciò lo si ritrova tanto nei piatti quanto nell’atmosfera del ristorante. C’è una continua ricerca da parte dello chef Andrea Campani e del suo team per far sposare tradizione e innovazione, creando uno connubio dinamico ed estremamente appetibile. Nel creare c’è un occhio attento alla stagionalità dei prodotti, rispettando la metrica della natura ed immergendosi in un concetto aulico di cucina. I prodotti sono “from farm to table”: verdura, legumi e frutta provengono direttamente dall’Orto de Il Borro; questo sottolinea ancora di più l’attenzione al cliente, all’autenticità del prodotto e del derivato. Anche il vino e l’olio extravergine di oliva vengono prodotti all’interno della splendida tenuta.
Il piatto prima di arrivare alla tavola compie un grande viaggio: parte dal sogno, per perdersi in ricordi personali, sensazioni, immagini olfattive e tradizioni non dimenticate. Per creare un piatto si scava nelle radici del territorio, si sondano e si dà sfogo alla vena creativa degna di ogni artista culinario. Dalle origini si riesce a fare un passo avanti grazie alle sapienti mani di chi lavora il prodotto, che conosce bene tecniche e cotture tese a valorizzare la materia prima a disposizione. Il piatto prende forma: colori, sapori e profumi inebriano chi vivrà un’esperienza culinaria unica, infatti si troverà a vivere l’esperienza, la madre di tutte le altre.
Finalmente l’ospite entra in campo e la palla passa a lui. Una volta che il piatto arriva alla tavola è il momento di assaporarlo, di sperimentare, di ricordare. Chi delizia il proprio palato all’Osteria del Borro viene coccolato e ciò avviene subito, in prima battuta, quando il cliente sceglie il ristorante, questo inizia a dargli qualcosa di unico, magico: dalla prenotazione, all’accoglienza, alla sperimentazione del cibo, all’accostamento ai vini, tutto qui ha un sapore irripetibile, inimitabile e indimenticabile. Il team entusiasta è un altro elemento che rende unica l’esperienza all’Osteria del Borro: un carattere coinvolgente, di uno staff che è felice di essere dove si trova e di fare ciò che fa.
Lavorando tutti assieme, l’obiettivo dell’Osteria sarebbe quello di diventare un punto di riferimento per la ristorazione toscana, aspetto sul quale stanno lavorando molto per perseguire ciò che è stato prefissato.
Il tempo svelerà tutto.
Back to Top